A Napoli, doppio appuntamento dedicato all'arte con le mostre degli artisti Giuseppe Pallitto e Mila Maraniello

21 Luglio 2020 Redazione A&S 1321

NELLA FOTO: ESTATEDARTE – COMUNICATO.

Giovedì 23 Luglio 2020, alle ore 18:00, presso il Centro Studi Pietro Golia di Napoli, sarà inaugurata la doppia personale dedicata al noto paesaggista lucano Giuseppe Pallitto ed alla giovane digital-artist napoletana Mila Maraniello.

Due generazioni distanti e due visioni dell'arte visiva diverse tra loro, ma accomunate entrambe dalla passione per l'arte e l'appartenenza alla nostra Terra. 

Nato ad Atella (PZ) nel 1953, il maestro Pallitto ritorna a Napoli – dopo la pausa forzata dovuta al COVID-19 – con una rinnovata e ritrovata illuminazione creativa, carica di immediatezza e freschezza del tratto: trenta grafiche acquerellate costituiscono la sua personale “Napoli nel XIX° Secolo”.

“Donna Terra” è invece il titolo della personale della giovanissima Mila Maraniello, dove l'artista – nata a Napoli nel 2000 – propone una serie di illustrazioni dedicate alle varie età della donna utilizzata come allegoria della nostra Terra, il Sud, così martoriato ma ancora così combattivo.

Al vernissage della mostra saranno presenti, oltre agli stessi artisti Giuseppe Pallitto e Mila Maraniello, anche il Prof. Luigi Branchini – presidente del Centro Studi Pietro Golia – ed il sociologo e giornalista Ivan Guidone, coordinatore artistico dell'evento.

Il doppio appuntamento "Estate d'Arte al Centro Studi Pietro Golia" sarà visitabile gratuitamente per tutto il periodo estivo sino alla fine di Settembre, tutti i giorni (esclusi i festivi). Per informazioni, potete telefonare allo 0813798055 o scrivere a centrostudipietrogolia@gmail.com

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 21/07/2020, 18:47