A Siena si conclude il ciclo di mostre “Remedy”

25 Settembre 2021 Redazione A&S 516

Nella foto: "Comunione", performance di Cesare Pietroiusti.

30 Settembre 2021, finissage di “Remedy”, il ciclo di mostre diffuse nelle aziende del Villaggio Artigianale di Viale a Siena che si è prefisso di aumentare l’identità dei luoghi produttivi e proporre un miglioramento alla qualità del territorio.

Questo appuntamento, fuori dall’area di Viale Toselli, permette di raccontare altrove l’esperienza e presentare nuove opere. La produzione e l’ideazione è stata di Inner Room / Open Zona Toselli, il decennale progetto di arte diffusa e di qualificazione, che insieme al Comune di Siena, Ance Siena, Confindustria, Ordine degli Architetti, ha proposto la prima mostra retrospettiva del Gruppo di Piombino, storico gruppo d’arte d’avanguardia, precursore dell’arte relazionale e l’interazione involontaria del pubblico nell’opera d’arte.

Ha conclusione di questo evento ci saranno le mostre di Salvatore Falci, Stefano Fontana, Pino Modica e Cesare Pietroiusti. L’atto unico di Pietroiusti è incentrato sulla performance Comunione realizzata per la prima volta nel 2015 a Napoli in occasione del convegno “Arte, cibo, estetica”. La performance condotta dall'artista stesso in veste di officiante, è partecipata da un gruppo di performer diversi per ogni occasione, e ruota intorno all’atto di mangiare una banconota da cinquecento euro. I performer divengono co-autori e, restituendo il frammento di banconota, partecipano alla comproprietà dell’opera, beneficiando del guadagno da essa prodotto con la vendita. L’azione è strutturata prendendo a riferimento le parti principali del rito della Messa cattolica, solo che l'oggetto sacro in questo caso è una banconota di altissimo taglio.

In un'epoca dove domina il denaro elettronico, Pietroiusti afferma: Comunione vuole essere una viscerale rivalutazione della materia cartacea di cui la banconota è fatta, nonché la celebrazione dell’utopia di una nuova forma di unione tra spirito e materia, offerta dagli artisti come diversa possibilità di lettura delle leggi e degli strumenti dell’economia.

Questa azione si inscrive nel tema dell’analisi dei fenomeni collegati al danaro che Cesare Pietroiusti percorre da gli anni Ottanta, alcune opere di quel periodo sono infatti esposte nella mostra storica di questo ciclo. Particolare la coincidenza che l’azione abbia luogo a Siena in questo periodo, così da porsi casualmente in velato riferimento ad una certa situazione attuale che riguarda le sorti della storica banca della città le cui vicende di frazionamento ed assorbimento sono comunemente associate ai termini frammentazione e fagogitazione.

Mentre Stefano Fontana – Short Paper Message ha animato la perfomance che per tre mesi nei vari luoghi del villaggio artigianale di Viale Toselli contestualmente all’affissione di manifesti nelle varie aree della città la cui grafica rimanda al contenitore. Dal titolo si evince la dinamica messa in atto, che poi è anche il senso dell’opera ovvero un invito verso un’indagine sulla partecipazione inconsapevole, secondo quella che è una cifra dell’autore ed anche della dinamica di Piombino.

Nel contempo, Salvatore Falci presenta l’opera partecipata Balzana composta da sessantaquattro parti bianche e nere, di tessuto che sono state date in affidamento per tre mesi a cittadini e abitanti di Siena i quali ne hanno fatto libero uso per poi essere ricomposte nella bandiera cittadina di Siena. Infine, Pino Modica ha ideato Fusione che rappresenta il percorso delle prime targhe basate sul rapporto tra memoria collettiva privata e individuale e memoria collettiva del villaggio artigianale. Gli episodi di vita privata raccontati dagli artigiani saranno documentati per essere poi ricordati, con una frase commemorativa, su targhe apposte nei luoghi degli avvenimenti. Interverranno all’evento da remoto: Lucilla Meloni (Storica dell’Arte Contemporanea), Giovanni Cardone (Storico dell’Arte e Critico d’Arte), Giacinto Pietrantonio (Storico dell’Arte e Curatore), Aldo Premoli (Giornalista e Curatore).

Giovanni Cardone

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 25/09/2021, 14:27