Al 47° Premio Sulmona, Menzione speciale di Merito per Giancarlo Ciccozzi che ricorda con affetto il fondatore Pallozzi

27 Novembre 2020 Ivan Guidone 1143

Nella foto: Giancarlo Ciccozzi al 47 Premio Sulmona - Menzione speciale di Merito per Gaetano Pallozzi.

Al 47° Premio Sulmona, un importante riconoscimento all'artista aquilano Giancarlo Ciccozzi che riceve la Menzione speciale di Merito in memoria di "Gaetano Pallozzi". L'opera della serie Trasposizioni, verso l'essenza (opera pittorica e scultura di grandi dimensioni) è attualmente esposta al Polo Museale Diocesano di Sulmona per la 47° edizione della Rassegna Internazionale d’Arte Contemporanea per Gaetano Pallozzi.

Il Presidente, prof. Raffaele Giannantonio e la giuria composta da Vincenzo Le Pera, Maurizio Vitiello, Vittorio Sgarbi, Cosimo Savastano, Giorgio Di Genova, Duccio Trombadori, Cosimo Savastano, Marcello Guido Lucci, Carlo Fabrizio Carli e Roberto Di Giampaolo, hanno fatto i più vivi complimenti al maestro Ciccozzi, con l'augurio di una prosecuzione della sua brillante carriera artistica. Premio di eccellenza tutto abruzzese si conferma nuovamente in un ruolo di primo piano per l’arte e la cultura a livello internazionale. Come spiega anche il prof. Vittorio Sgarbi, presidente onorario della manifestazione, il Premio Sulmona, dopo la Biennale di Venezia e la Quadriennale di Roma, rimane uno degli eventi culturali più importanti sul territorio italiano.

Il maestro Ciccozzi, onorato di aver ricevuto questo importantissimo riconoscimento ci ricorda la straordinaria figura del fondatore del Premio Sulmona, Gaetano Pallozzi, che “va in scena” da ben quarantasette anni or sono:

Dedicargli un premio alla memoria – afferma commosso l'artista Giancarlo Ciccozzinon è stato soltanto un atto dovuto, ma un intimo riconoscimento per ricordare la sua tenacia e la sua lucida consapevolezza degli enormi sacrifici portati avanti fino alla veneranda età di 95 anni. Il mistero insondabile della morte ha sempre attratto le anime più sensibili e profonde; la storia ci ha insegnato a custodire i misteri e ad apprendere i simboli. La nostra natura ci ha dato il dono dei sensi che rimane individuale, tuttavia la percezione stessa del simbolo è universale. La figura di Pallozzi, quindi, non solo un ricordo, ma un simbolo, uno stimolo concreto che invita al coraggio e al sacrificio, allo scopo di portare avanti questo progetto internazionale tutto abruzzese, soprattutto in questo periodo pieno di difficoltà, non solo per l’arte, ma anche per la vita reale di ognuno di noi. Che la figura del maestro Gaetano Pallozzi rimanga segno indelebile che ci riporti alla speranza e ai sogni.

L'appuntamento è previsto per le ore 17:00 di Venerdì 4 Dicembre (Premio Nazionale Cultura e Premio Nazionale Critica/Storia dell’Arte) e Sabato 5 Dicembre (Premio Sulmona Arte Contemporanea e Premio Nazionale Giornalismo), su Onda TV (canale 18 del digitale terrestre - Abruzzo), in streaming su www.ondatv.tv e sulla pagina Facebook Onda Tv, su APK TV - Canale 1 e sulla pagina Facebook Premio Sulmona Official.

© RIPRODUZIONE RISERVATA