Biografia di Laura Altobelli

10 Agosto 2021 Redazione A&S 374

NELLA FOTO: ALTOBELLI BIO.

Dopo la maturità artistica, l'artista pavese Laura Altobelli ottiene due borse di studio in restauro e tecniche dell’affresco, frequentando un corso di specializzazione in Interior Designer e conseguendo un Master in Management in Beni Culturali.

Dopo anni di esperienza a Milano in qualità di Interior Designer per marchi di successo, nel 2014 approda nuovamente nella sua città natia, Pavia, per rimodernare interamente un mobilificio del quale è divenuta art director. Nello showroom sono esposte in permanenza alcune delle sue opere.

La sfida quotidiana dell’Altobelli intende dare forma e carattere agli spazi attraverso uno stile che le consenta di esprimere il proprio Essere, fondendo il tutto nella materia, elemento chiave per suscitare emozione, stimolo e passione nell’Anima dell’osservatore.

Negli ultimi anni, la sua dedizione nei confronti dell’arte e il desiderio di entrare in sintonia con le persone si sono espressi in lavori forti e dal tratto inconfondibile. Nelle sue opere è protagonista la destrutturazione delle spazio, in cui permane il godimento della sensazione ottica attraverso una saturazione dei colori e degli effetti di luce creati mediante l’utilizzo di materia, quale la foglia oro/ramata. Il colore è così il principale canale espressivo di visioni e sentimenti interiori, mentre la materia diviene pura proiezione di libertà e passione per sfociare sempre nel conflitto/armonia tra luce e spazio, tema essenziale della sua arte.

Numerose le collaborazioni con critici di livello internazionale e case di moda. Le opere pittoriche dell’artista sono entrate a far parte di molte collezioni private e sono state scelte in occasione di meeting e mostre internazionali.

Mostre collettive e personali

  • Pinacoteca di Teora, Avellino-IT- opera in collezione permanente
  • 2020 | Cervia, Magazzini del Sale, a cura di Vittorio Sgarbi – Italia
  • 2020 | Alzano Lombardo, Fondazione Mazzoleni – Italia
  • 2020 | Firenze, Galleria Merlino – Italia
  • 2019 | Cannes, Galleria Cecchin Stretti – Francia
  • 2020 | Venezia, Venice Gallery, a cura di Giorgio Gregorio Grasso
  • 2020 | Milano, Galleria Cael – Italia
  • 2019 | Londra, The Crypt Gallery – Regno Unito
  • 2020 | Bologna ,Galleria Dueunodue – Italia
  • 2021 | Bologna, Galleria Farini – Italia
  • 2021 | Napoli, Villa Bruno – Italia
  • 2021 | Mestre, VE, Galleria D’E.M. – Italia
  • 2021 | Roma,Premio Internazionale Michelangelo – Italia
  • 2021 | Cividale del Friuli, Fondazione Auxilia a cura di Eclipsis Styl Project e Art Alive – Italia
  • 2021 I Rocca Brivio Sforza, San Giuliano Milanese, a cura di Giorgio Gregorio Grasso
  • 2021 | L’Aquila, L’Aquilart – Italia
  • 2021 | Galleria Lazzaro – La Marguttiana, Forte dei Marmi – Italia
  • 2021 | Premio Sulmona – 48° edizione - Italia
  • 2021 | BACS, Biennale of Sacred Contemporary Art, Mentone – Francia
  • 2021 | Galleria Milanese – Brera, Milano – Italia

Premi e Pubblicazioni

  • 2020 | Bologna Concorso Nazionale, a cura di Eclipsis Style Project e Art Alive, assegnazione del Premio della Critica
  • 2020 | I Mille di Sgarbi, a cura di Vittorio Sgarbi
  • 2020 | I Top 200 - scelti dal critico Antonio Castellana
  • 2021 | Premio Vittorio Sgarbi, a cura di Vittorio sgarbi
  • 2021 | CAM - Catalogo dell’Arte Moderna N. 57 – Mondadori Editore
  • 2021 | Permanente dell’arte contemporanea italiana, a cura di Giuseppe Giglio, Jean-Francois-Bachis-Pugliese e Mary Rose Florio
  • 2021 | Premio Vittorio Sgarbi, a cura di Vittorio Sgarbi
  • 2021 | Dante, a cura di Giorgio Gregorio Grasso
  • 2021 | Premio Sulmona, 48° edizione “Gaetano Pallozzi”
  • 2021 | Biennale di Milano – Italia

Guarda le Opere Leggi la Critica