Antipodi, il maestro Enzo Palumbo a Castel dell’Ovo

8 Ottobre 2021 Redazione A&S 275

Nella foto, la scultura dell'artista Enzo Palumbo.

Presso la Sala delle carceri di Castel dell’Ovo (Napoli), dal 2 Ottobre scorso, è visitabile l'installazione di Enzo Palumbo dal titolo Gli Antipodi.

L'opera, a cura di Marco Izzolino, punta a generare una sospensione illusoria, un ponte sospeso composto da centinaia di mattoni che sfidano la legge di gravità. In un tempo in cui è forte il bisogno di costruire nuovi ponti, Enzo Palumbo esprime l'esigenza di concretizzare il proprio cammino di conoscenza andando oltre la materia di cui si compongono.

Perché i ponti sono innanzitutto strutture di pensiero che spingono a definire relazioni e interconnessioni tra realtà diverse, opposte, agli antipodi per l'appunto. Essi rappresentano realtà distanti, che tuttavia si riconoscono e si congiungono.

La scultura del maestro Palumbo – le cui dimensioni sono di metri 4,50 x 1,50 x 0,80 – è costituita da materiali extra mediali (le due carriole) e materiali tradizionali (gesso, polistirene), e sarà visitabile fino al 18 Ottobre 2021 dalle ore 10:00 alle 18:30. Per ulteriori informazioni, potete contattare l'ufficio stampa dell'evento.

Paolo Carotenuto

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 14/10/2021, 10:48