Biografia di Beatriz Cardenas

24 Maggio 2020 Redazione A&S 1405

Natia di Saltillo, capitale dello Stato del Coahuila in Messico, Beatríz Cárdenas muove i primi passi nel mondo dell’arte a Monterrey, città al confine con gli Stati Uniti d’America, e si laurea in Scienze della Comunicazione, specializzandosi in Comunicazione Grafica.

Beatríz Cárdenas inizia con la pittura figurativa, prediligendo i motivi floreali, le miniature e le opere religiose in oro e argento. Successivamente – spinta dalla continua ricerca di nuove forme di espressione artistica – Cárdenas passa alla pittura astratta, approfondendo il tema geometrico, suo preferito nei primi anni di produzione artistica.

Questa volta, però, l'artista va oltre, riuscendo a fondere il nuovo con la tradizione: le sue opere sono infatti colori e linee in equilibrio, tutte rese uniche grazie ai colori tipici della tradición mexicana.

L'artista è stata vincitrice del StregArti Premio Arco di Traiano, 2018, e del terzo posto al 44° Premio Sulmona, 2017, con l’opera “Nuovi Orizzonti”, dipinto entrato a far parte della mostra permanente del Museo d’Arte Contemporanea della Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani” a Gardone Riviera (Brescia). Nel 2016 è stata vincitrice del primo Premio Artista Straniero alla Biennale di Benevento.

Nuovi progetti portano l'artista Beatríz Cárdenas a dividersi tra il Messico e l’Italia. Numerose sono le sue mostre, personali e collettive, nonché la partecipazione a simposi e premi nazionali e internazionali d’arte. Molte delle opere di Beatríz Cárdenas sono esposte in vari musei italiani d’arte contemporanea e si possono ammirare su svariate pubblicazioni e cataloghi d’arte. Per maggiori informazioni potete visitare il suo sito ufficiale.

      Esposizioni permanenti

      • Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani”, Gardone Riviera (Brescia, Lombardia);
      • Museo Comunale di Praia a Mare (Cosenza, Calabria);
      • Museo d’Arte Contemporanea Limen Arte, Vibo Valentia (Calabria);
      • Museo delle Streghe, Benevento (Campania);
      • Museo Cattedrale Consionna, Loreto Aprutino (Pescara, Abruzzo).

      Pubblicazioni e Cataloghi

       

      Leggi la Critica Guarda le Opere