Claudio Parentela, tra Basquiat e Fellini (articolo + foto)

20 Aprile 2021 Ivan Guidone 960

Nella foto: Claudio Parentela accanto ad una sua opera.

Claudio Parentela è un artista catanese molto attivo nella scena underground italiana ed estera. È illustratore, pittore, fotografo, mail-artist, collagista, cartonista e giornalista freelance. Collabora con svariate riviste di arte contemporanea, letterarie e fumettistiche. Partecipa a tanti progetti di mail art e collabora con svariati gruppi di musica industrial, noise, experimental, electronic, harsh, death, metal gore, punk.

La produzione artistica di Parentela è presente in tantissime gallerie d’arte, telematiche e non, italiane ed estere. Ha illustrato poesie, storie e musiche di Gavin Burrows, Harry Wilkens, Vittorio Baccelli, Claudio Morici, Alberto Rizzi, Cristiano Quadalti, Shannon Colebank, Gary Sneyd, Robert Smith, Michael Kriesel, Mark Sonnenfeld, Maurizio Bianchi, Nathan Medema, Richard D. Houff. Ha disegnato a quattro mani con Elvi Athan, Marcel Herms, Kapreles.

Di seguito, vi proponiamo una serie di opere del prolifico artista catanese, la cui originale cifra stilistica lo colloca a metà strada tra un novello Jean-Michel Basquiat (opportunamente "deafricanizzato", cioè privo di quei richiami etnici tipici dell'artista newyorkese) ed i disegni onirici e caricaturali di Federico Fellini, sapientemente trattati con il Napalm e qualche altra sostanza tossica non ancora definita. Da questo felice incontro-scontro si ottiene un Claudio Parentela... che è une affaire à suivre!

Ivan Guidone

© RIPRODUZIONE RISERVATA