ID Identità Digitali: prima mostra collettiva di artisti NFT in Sicilia (articolo + foto)

13 Maggio 2022 Redazione A&S 1049

NELLA FOTO: ID IDENTITA DIGITALI PRIMA COLLETTIVA DI ARTISTI NFT IN SICILIA.

Dal 13 al 29 Maggio 2022, presso Palazzo Nicolaci di Villadorata di Noto, si terrà la prima mostra collettiva di artisti NFT in Sicilia.

Con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Noto, la mostra, dal titolo ID Identità Digitali è a cura di The House of Sangu e Studio Barnum contemporary. La collettiva vuole essere un’esperienza multisensoriale, con venti opere di artisti emergenti italiani ed internazionali all’insegna della tecnologia NFTs: un tipo di contratto digitale basato sulle criptovalute, che da la possibilità ai creativi di gestire, tracciare e monitorare le vendite delle versioni digitali ed originali delle loro opere.

Per gli artisti, questa, diventa un’occasione per rimettere in discussione il ruolo dell’arte nell’era contemporanea e il suo futuro, utilizzando la tecnologia come monito per un messaggio che possa arrivare a chiunque abbia, per esempio, uno smartphone o un computer.

L’NFT vede l’arte come forma di interconnessione digitale attraverso uno schermo che, come una finestra per visualizzare, accorcia le distanze con la società e con le persone. La dicotomia tra il vecchio e il nuovo è inevitabile, ed è da tenere in considerazione per non ripetere gli sbagli del passato e valorizzare tecnologia e arte del presente, come se fosse l’archeologia del futuro.

The House of Sangu promuove e sostiene una rete internazionale di artisti pronti ad aiutarsi a vicenda, che si affidano non più alle tradizionali logiche del mercato dell’arte ma ad uno dei mercati in crescita più gettonato e di successo che continua a diffondersi tra diverse industrie e tra numerosi brands mondiali.

The House of Sangu, abbracciando il senso di comunità tipico degli spazi NFTs vuole, non solo fare da ponte per le nuove generazioni di giovani, spronando l’uso della la tecnologia come uno dei media espressivi; ma anche costruire un’ecosistema di creativi connessi l’un l’altro, una community autogestita che crea spazi digitali e fisici in cui donne, membri della LGBTQ+, giovani con vite problematiche e creativi in generale possano crescere, imparare e sbocciare nell’ambito che li stimola di più.

La conoscenza e la diffusione d’informazione sono alla base di ogni progetto che porterà avanti il collettivo, per avvicinare anche chi è estraneo al Web 3.0, motivo per cui offriamo corsi e lezioni online gratuite e non, attraverso i nostri canali.

La mostra ID Identità Digitali è un’occasione per noi di presentarvi gli artisti che prenderanno parte alla prima edizione di “Sangu Zine” il primo magazine d'arte NFT in Italia, il cui minting (pubblicazione e distribuzione) avverrà il 29 Maggio 2022 a conclusione della mostra. Il magazine tratterà vari soggetti nell’arte e nell’NFT e sarà composto da opere inedite dei venti artisti, con contenuti esclusivi e tante sorprese per i nostri acquirenti e membri della comunity.

The House of Sangu si descrive come una blockchain ma in forma umana, un ecosistema di artisti uniti da un obiettivo comune e in questo caso formata da Renica Fade, Celina Zen, Mirella, K.o Zen, Marvyn, Jack Vice, Wasylla, Succo, Clara L. Vegel Grady, Hybridcode, DDO_, Neraria, Ishilla, Low Budget Group, Queen of Roses, Stef, Dom Vision, Wordstofbeapoetry, God From Another Machine, Andrea Mangione, Alice Rondinella, Vincenzo Medica, i programmatori di Yomi e Casto Sistemi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 13/05/2022, 16:05