“Incontri d’Arte”: doppia personale per Antonio Ciraci e Gaetano Lamonaca a Formigine (MO)

31 Agosto 2021 Redazione A&S 649

Locandina della doppia personale di Antonio Ciraci e Gaetano Lamonaca.

Sabato 11 Settembre 2021, dalle ore 16:00 alle 21:00, doppia personale per Antonio Ciraci e Gaetano Lamonaca alla Sala della Loggia di Formigine, in provincia di Modena.

“Incontri d’Arte”, questo il titolo scelto per la doppia personale di Antonio Ciraci e Gaetano Lamonaca, nasce nell’ambito della rassegna “Settembre Formiginese”, patrocinata dal Comune di Formigine e curata dall’Associazione “Formigine Partenopea”. Antonio Ciraci e Gaetano Lamonaca, artisticamente, nascono nei primi anni Ottanta, vicini di cavalletto, alla Scuola di Pittura del Maestro Spinosa, nella “densa” atmosfera, di quel tempo, dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Poi vite diverse in posti lontani, ma con l’eterna passione comune che sempre riemergeva e percorsi artistici, a volte, distanti, a volte, più vicini.

Forse mai tanti vicini come in questo ultimissimo scorcio di tempo, contrassegnato da riflessioni profonde, ricerche interiori che la contingenza ha favorito in lunghi periodi di isolamento forzato, che ci ha visto tutti coinvolti. E il caso (o il fato?) ha favorito un ritrovarsi a mezza strada (o quasi), tra Napoli e Milano, luoghi in cui i due vecchi amici vivono ed operano.

Un incontro sancito, in quella parte d’Italia, l’Emilia, dove la laboriosità del quotidiano ben si coniuga con la passione per la lirica, in tutte le sue declinazioni. E capita, quindi, che a Formigine, in questa Estate con tanti dubbi e qualche speranza, Ciraci e Lamonaca espongono in una bi-personale, intitolata “Incontri d’Arte”, nel prestigioso, antico Palazzo della Loggia, con opere della loro più recente produzione.

Opere di un figurativo intimistico e profondo che, ritrovano un comun denominatore pur se in forme pittoriche diverse e personali. La natura comune del re-incontro, emerge palese rileggendo i seguenti stralci, tratti da recenti contributi critici di Mario Scippa (per Gaetano Lamonaca) e Giovanni Cardone (per Antonio Ciraci).

Mario Scippa: «Opere raffinate e delicate, quelle di Gaetano Lamonaca. Delicati frammenti di esperienze vissute, sognate o solo desiderate, fatti riemergere dall’autore dal suo oceano memoria. Lui ha ripuliti e ricostruiti con pazienza e amore, lasciando incomplete le parti che il tempo ha eroso, consumato, conservando e esaltando il valore di quella patina preziosa che arrotonda, sfuma, vela, ogni differenza e che solo il tempo sa creare.»

Giovanni Cardone: «Quest’artista sa creare un lirismo che, seppur partito da lontano, struggentemente avvolge un presente che è subito già passato prossimo, in una veloce corsa contro il tempo che ci rapisce e diventa sogno ad occhi aperti. Antonio Ciraci ci acceca con i suoi colori che sembrano monotonali ma il segno il gesto fatto dall’artista fa si che tutto questo possa entrare a far parte del suo prato culturale, che ci insegna forza e decoro.»

La doppia personale di Antonio Ciraci e Gaetano Lamonaca sarà visitabile anche Domenica 12 Settembre 2021, dalle ore 10:00 alle 12.30 e dalle ore 16:00 alle 19:45. L'ingresso è libero, per informazioni contattare il recapito telefonico: (+39) 3478002583.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 31/08/2021, 19:31