Ironiche demistificazioni: conoscere Alessandro Del Gaudio attraverso il suo catalogo

16 Aprile 2021 Ivan Guidone 1485

Nella foto, Alessandro Del Gaudio ed il suo catalogo "Ironia e Demistificazione".

Un artista lo si conosce, e spesso lo si riconosce, anche dal suo catalogo, che non si limita mai ad essere una mera stampa tipografica ma si candida ad essere una testimonianza storico-biografica della sua stessa esistenza artistica, nonché punto della situazione e bilancio ragionato della sua produzione pittorica e/o scultorea. Per tale ragione, ci sembra interessante proporvi uno degli ultimi cataloghi del maestro Alessandro Del Gaudio, presentato in occasione della sua personale dal titolo Ironia e Demistificazione, svoltasi il 22 Febbraio 2019 al Mac3 | Museo d'arte Contemporanea della Città di Caserta. In questa personale, a cura dello scrittore e critico Massimo Sgroi, sono state esposte una sintesi della produzione pittorica e scultorea del bravo artista casertano che può vantare d'aver fatto parte di LineaContinua Arti Visive, uno dei più importanti movimenti artistici sorti della sua città natia, Caserta, un tempo orgogliosamente denominata Terra di Lavoro.

Per Del Gaudio, il ricorso continuo ad elementi modulari stilizzati quali trenini, automobiline ed aereoplanini, sono una metafora giocosa e gioisa che utilizza per simboleggiare un'intera generazione – la sua – che con sacrificio è emigrata al Nord spostandosi in treno per trovare lavoro e potersi permettere così l'acquisto di un automobile e, forse, partire in vacanza in aereo.

Come già detto all'inizio di questo articolo, "sfogliare" (anche se virtualmente) questo catalogo d'arte, è un modo per conoscere meglio il brillante artista casertano, che – con innata ironia ed intelligenza – continua a porre interrogativi di carattere sociale allo spettatore.

Ivan Guidone

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 17/04/2021, 13:48