La grande “anima” di Alma Thomas

8 Marzo 2022 Redazione A&S 1534

NELLA FOTO: LA PITTRICE AFROAMERICANA ALMA THOMAS.

L'artista Alma Thomas è stata una valida pittrice afroamericana legata al movimento dell'Espressionismo astratto, ma soprattutto un modello da seguire per tutte le Donne di ogni appartenenza etnica.

Nata nel 1891, la Thomas è stata la prima donna di colore a conseguire nel 1924 un Bachelor of Fine Arts presso l'Università di Howard di Washington (NdR: equiparabile alla nostra laurea di quattro anni). Intraprende così l'insegnamento artistico alla Shaw Junior High School di Washington, durato la bellezza di ben trentacinque anni.

Dopo il suo ritiro dall'insegnamento, avvenuto all'età di 68-69 anni, la Thomas si dedica completamente all'arte visiva, diventando così, nel 1960, artista a tempo pieno. Nel 1972, alla tenera età di ottantuno anni, Alma Thomas è la prima donna di colore a tenere una mostra personale al prestigioso Whitney Museum of American Art di Manhattan (come ci dimostra questa foto tratta dagli Archivi di arte americana Smithsonian Institution). Nonostante le innumerevoli difficoltà incontrate durante gli anni della segregazione e dei pregiudizi razziali, Alma Thomas raggiunse ugualmente il meritato successo grazie alla sua inconfondibile cifra stilistica caratterizzata da colori vivaci e da pennellate accostate a mo' di tessere di mosaico.

La sua incredibile vita ha ispirato anche un documentario dal titolo Miss Alma Thomas, del 2009, che approfondisce la sua carriera artistica attraverso la lente di ingrandimento di curatori e critici d'arte, studiosi e familiari, e presenta la pluripremiata attrice americana Alfre Woodard come voce di Alma Thomas. Nella sua carriera durata decenni, l'artista Alma Thomas ha creato una miriade di opere che irradiavano energia, colore e positività, rimanendo sempre fedele alla sua grande "anima" creativa, perché come dicevano gli antichi romani, “Nomen omen”.

Ivan Guidone

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 09/03/2022, 06:54