L'astrazione consapevole dell'artista Filippo Scimeca

16 Giugno 2020 Redazione A&S 1607

L'artista Filippo Scimeca accanto alla sua opera "Galassia Donna" del 2016.

La redazione di Arte & Società pubblica la foto esclusiva di un dipinto inedito del maestro Filippo Scimeca dal titolo "Galassia Donna", realizzato nel 2016 con la tecnica dell'olio e dell'acrilico su tela, misurante sessanta centimetri di altezza per sessanta centimetri di larghezza.

L'artista Filippo Scimeca – osserva il sociologo e critico Maurizio Vitielloha studiato al Liceo Artistico e all’Accademia di Belle Arti di Palermo e dal 1968 al 1995 ha insegnato Scultura e Decorazione all’Accademia di Belle Arti di Palermo; dal 1995 al 1997 Scultura all’Accademia di Belle Arti “Albertina” di Torino e dal 1997 Scultura all’Accademia di Belle Arti di “Brera” di Milano. Dal 1967 ha partecipato a varie rassegne, ha realizzato molte personali e ha partecipato a numerose collettive in Italia e all’estero. Ha collocato parecchi monumenti pubblici e sue opere sono presenti in molti musei e collezioni private in Italia e all’estero.
Si è sempre ispirato a J. L. Borges che sottolineava: “Io ricerco il Benessere della libertà del mio spirito".
La carriera artistica di Filippo Scimeca è avanzata nella linea della ricerca e della coerenza, sino ad approdare all’astrazione consapevole. La struttura espressiva dell'immagine è resa utile, nonché prodotto concreto, di una sensibilità moltiplicatrice, che rimbalza dalle visioni della natura. Le sue esperienze nel campo della scultura e della pittura hanno risposto a degli aggiornamenti, ma mai alle mode imperanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA