Lo scultore pugliese Franco Cortese e la sua Struttura MADÌ tra dinamiche tensive e sospese sacralità

27 Ottobre 2020 Redazione A&S 934

Franco Cortese accanto alla sua opera "Struttura MADÌ 2020"

La redazione giornalistica di Arte & Società vi propone in esclusiva una foto ritraente l'artista Franco Cortese accanto alla sua scultura intitolata "Struttura MADÌ 2020". La splendida scultura, realizzata con vernice su ferro, misura ottantacinque centimetri di altezza per sessanta centimetri di larghezza per sei centimetri di spessore.

Particolarmente importante, per conoscere questo bravo scultore pugliese, quanto osserva il nostro critico d'arte, il sociologo Maurizio Vitiello: Franco Cortese riporta, metabolizza e sostanzia assottigliate sintesi nelle sue slanciate plastiche MADì. Ha girato il mondo e ha sempre guardato alla sua terra (è nato a Giovinazzo e ha casa-studio a Terlizzi), forte di umori e nobile erede di antiche e sentite tradizioni, ma ha anche guardato al moderno e al contemporaneo. Le sue sculture risultano, infatti, misurate registrazioni di combinazioni, estremamente sagge e ardite, che condensano valenze antiche e prospettive. Negli addolciti ferri trova riparo e affetto il tempo, passato e quello futuro, perché la sua scultura di oggi percepisce la prossima ora.

Franco Cortese – continua il valido critico d'arte partenopeo – innerva le sculture di fremiti, che sottolineano un tracciato di sequenze in cui si coniugano rimandi e reperti della civiltà contadina e impronte di sapori odierni, ma, soprattutto, tracce di riferimenti attuali, non tralasciando, però, di impostare richiami arcaici e di sostenere legami futuri. Lo scultore eleva nella dinamica tensiva delle sue opere una sospesa sacralità, che trattiene nelle nervature e nelle trame in cui insistono recuperi sottili ed evocazioni arcane. Le ultime elaborazioni plastiche di Franco Cortese riempiono il loro valore iconico di una fisicità MADì consapevole, venata da una spiritualità ascendente e da una ieratica fascinazione, ma affermano, ancor di più, una dimensione decisamente avanzata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA