Oltre la tela: l'innovativa ricerca artistica del maestro Alfredo Celli

30 Giugno 2020 Ivan Guidone 1470

L'artista Alfredo Celli accanto alla sua opera "Immagine BH11".

La redazione di Arte & Società vi propone in esclusiva una foto del maestro Alfredo Celli accanto ad una sua opera dal titolo "Immagine BH11", realizzata nel 2019 con tecnica mista su supporto MDF, acronimo di medium-density fibreboard e traducibile in "pannello di fibra a media densità".

Questo particolare materiale è un derivato del legno che permette all'artista Alfredo Celli di realizzare opere quanto mai uniche – a livello artistico – ed innovative – a livello tecnico – che varcano il concetto stesso di "quadro".

L'opera, misurante novanta centimetri di altezza e cento centimetri di larghezza, offre allo spettatore uno spettacolare "sconfinamento" dalla dimensione meramente pittorica del quadro a quella concretamente scultorea.

Nelle opere di Alfredo Celli, l'apparente "serialità" dei titoli e la "razionalità" dei soggetti astratti sono una allegoria della produzione di massa, dove però l'ordine – rappresentato dalla superficie piatta del supporto – viene messo in discussione dalla creatività e dalla volontà dell'artista che lo taglia, lo piega, lo sgualcisce a suo piacimento, come sfida al concetto tradizionale di opera.

Ivan Guidone

© RIPRODUZIONE RISERVATA