Natallia Gillo Piatrova / Biografia

11 Settembre 2022 Redazione A&S 227

NELLA FOTO: PIATROVA BIO.

Nata in Bielorussia e laureatasi in Pedagogia ed Arte Visive all’Università Statale “P.M. Masherov” di Vitebsk, l’artista Natallia Gillo Piatrova cerca, attraverso le sue opere, di tradurre le sue emozioni in energia cosmica.

Le sue opere pittoriche, ispirate da visioni oniriche e dalla loro interpretazione, sono realizzate con uno stile espressionistico, dinamico, in cui la luce scompone il colore alla ricerca di una particolare dialettica metafisica. I temi trattati spaziano da ambientazioni fantasy e surreali, paesaggi dal raffigurativo al metafisico, dal simbolico all’astratto.

La ricerca espressiva dell’artista mira al recupero di un’interazione ancestrale con le più recondite energie del naturale, archetipo del divino e di una fragile percezione del soprannaturale. In questa dimensione si collocano smarriti l’artista, l’opera e l’osservatore, come sospesi in una visione senza altri riferimenti che luce e una tumultuosa vitalità primordiale. Le opere sono realizzate principalmente con colori a olio, acquarelli, colori acrilici, pastelli e colori a vetro che le permettono di dipingere e creare molti effetti di texture colorate dalle sfumature più incredibili. Gli studi le hanno permesso inoltre di padroneggiare le tecniche plastiche in ceramica.

Dal 2003 inizia il suo percorso artistico, partecipando alle sue prime esposizioni. Nel 2012 realizza una personale, “Arte e sensazioni”, nella Torre del Mulino di Ischia. Nel 2014 si laurea con la tesi-opera “Le Driadi”, scelta poi per rappresentare l’Università di Vitebsk alla Mostra Nazionale d’Arte di Minsk. Nel 2015 prende parte del progetto “Itinerari in Terra di Lavoro”. Nel 2016 prende parte del progetto “Itinerario d’Arte lungo il Miglio D’Oro”. Nel 2017 una personale al PAN – Palazzo delle Arti Napoli dal titolo “Arte e Chirurgia”. Nel 2020 partecipa con una personale al Palazzo Serra di Cassano. Nel 2021 partecipa al 48esima edizione del Premio Sulmona (con l’opera “La Nuova Libertà”). Nel 2021 partecipa all’EuroExpoArt sezione “VerniceArtFair” a Forlì.

Nel 2022 partecipa alla: collettiva “Sintesi 2022” al Museo Crocetti di Roma; collettiva “Chiaravalle Arte 2022” (con l’opera “Nel profondo”); donazione dell’opera “Oceania” al Museo di Chiaravalle Centrale (CZ); collettiva presso la Galleria Art Studio Loreta Larkina di Venezia (con l’opera “DRAKE”); partecipa alla V edizione della BeneBiennale, biennale d’arte contemporanea di Benevento; partecipazione alla 49esima edizione del Premio Sulmona (con l’opera “NERO +NERO”).