Quella irrequietezza creativa (e tutta campana) di Antonella Cappuccio: video-intervista inedita alla grande artista ischitana / romana

25 Novembre 2020 Ivan Guidone 900

Una foto tratta dalla video-intervista inedita alla artista-scenografa Antonella Cappuccio.

Con immenso piacere, la redazione della rivista Arte & Società è orgogliosa di presentarvi una video-intervista esclusiva all'artista-scenografa Antonella Cappuccio, condotta dal nostro sociologo e critico d'arte Maurizio Vitiello che l'ha visitata per noi nel suo accogliente studio capitolino.

Ischitana di nascita si trasferisce con la famiglia a Roma, dove a soli diciassette anni inizia la sua avventura come scenografa di Teatro e Cinema, passando per la Televisione e dedicandosi poi completamente alla ricerca artistica, animata da quella – come la definisce la stessa artista – irrequietezza creativa e tutta campana che continua a sorreggerla anche oggi.

Non ci sono parole per descrivere la grandezza di un'artista di tale calibro, se non citare la bella nota critica di Maurizio Vitiello: La sua identità artistica, di chiarissima fattura, si coniuga nella pittura d’ampio spettro con aliti e fiati figurativi, d’impalpabile impatto.

A questo punto, non ci resta che augurarvi una buona visione!

© RIPRODUZIONE RISERVATA