Viaggio fotografico nella Biennale di Venezia 2022 (articolo + foto)

30 Aprile 2022 Redazione A&S 531

NELLA FOTO: VIAGGIO FOTOGRAFICO NELLA BIENNALE DI VENEZIA 2022.

Giunta quest'anno alla sua cinquantanovesima edizione, la Biennale di Venezia 2022 è stata inaugurata lo scorso 23 Aprile e si protrarrà fino al prossimo 27 Novembre.

L'artista Carmine Elefante – fondatore del movimento artistico denominato Arte Binaria – ha voluto condividere con noi di Arte & Società il suo personalissimo viaggio fotografico nella prestigiosa esposizione internazionale d'Arte. E lo ha fatto, attraverso degli scatti inediti, "non ufficiali", catturati durante la sua partecipazione agli eventi di apertura della Biennale. Come testimonia questo racconto fotografico, prima di visitare i vari padiglioni, l'artista ha un po' esplorato la città, curiosando tra i negozi ed offrendoci scorci inediti della splendida città lagunare.


UN TUFFO NEL LATTE DEI SOGNI
di Carmine Elefante / artista e fotografo


Visitare la Biennale è stato davvero una esperienza molto interessante, anche perché il titolo ed il tema scelto per quest'edizione - Il latte dei sogni / The Milk of Dreams - è stato tratto da un libro per bambini scritto da Leonora Carrington, autrice e pittrice surrealista inglese che ha raccontato con immagini e parole un mondo magico abitato da fantastiche creature.

Così, i curatori della mostra hanno creato, attraverso le opere degli artisti invitati, un percorso espositivo ispirato dalle immagini surreali del libro, come si può evincere dai miei scatti. Ho respirato un'atmosfera unica quando ho visitato l'Arsenale, dove erano presenti delle opere davvero valide. Mi sono poi recato ai padiglioni dei Giardini, dove tutto era davvero spettacolare, immerso in un clima a tratti surreale, intervallato da richiami africani e simbolismi primitivi.

In alcune opere esposte ho notato trapelare una richiesta d'aiuto per questa "follia" alla quale stiamo assistendo oggi: una guerra in Europa, in pieno 2022, dopo anni di una pandemia che ha decimato una infinità di esseri umani in tutto il mondo!

Inoltre, durante il mio "vagare", mi hanno incuriosito molto gli strappi ai vari manifesti – che ho trovato di per sé molto "artistici" – e delle interessanti modelle "occasionali" che hanno posato per me. È stato bello poi aver ritrovato il prof. Sgarbi, con il quale ho scambiato alcune battute.

Ottima la scelta dei premiati: la tedesca Katharina Fritsch, il cui mondo artistico è espresso dalle rappresentazioni di modelli animali e vegetali (piante, elefanti, conchiglie, serpenti, topi, serpenti, ecc.) e la cilena Cecilia Vicuna, artista, poetessa, cineasta che vive fra New York e Santiago del Cile: il suo obiettivo è puntato sulla degradazione ambientale, l'omogeneizzazione culturale e i diritti umani, il suo lavoro rappresenta ciò in tutte le sue forme espressive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 30/04/2022, 08:52