“Astrattismo Totale 2012 / 2022”, nuova esposizione del G.A.T. a Benevento

1 Aprile 2023 Redazione A&S 490

NELLA FOTO: ASTRATTISMO TOTALE 2012 2022 ESPOSIZIONE COLLETTIVA A BENEVENTO.

Dal 1° Aprile al 18 Maggio 2023, presso la Civica Pinacoteca di Benevento, si terrà l'esposizione collettiva dal titolo “Astrattismo Totale 2012 / 2022”.

Con il patrocinio morale del Comune di Vitulano, in collaborazione con l’Arte/Studio Gallery di Benevento e con il Centro Iniziative Culturali “Giorgio La Pira” di Nocera Superiore (SA), il 1° Aprile 2023, si svolgerà l'inaugurazione della mostra con le opere dei seguenti artisti: Giulio Calandro, Giuseppe Cotroneo, Gelsomina De Maio, Giuseppe De Michele, Antonio Izzo, Mario Lanzione, Fabio Mariacci, Salvatore Oppido, Gustavo Pozzo, Myriam Risola e Antonio Salzano. All’inaugurazione interverranno: Raffaele Scarinzi (Sindaco di Vitulano), Emanuele Calabrese (Assessore alla cultura di Vitulano) e gli storici dell’arte Rosario Pinto, Giovanni Cardone e Mino Iorio. Catalogo in sede edito dalla Print Art di Nocera Superiore (SA). Segue il testo critico introduttivo dello Storico dell'Arte Rosario Pinto.

IL “MOVIMENTO INTERNAZIONALE PER L’ASTRATTISMO TOTALE” ALLA CIVICA PINACOTECA - ARTE CONTEMPORANEA DI VITULANO (BN)

Il Movimento Internazionale per l’Astrattismo Totale, di fatto, nasce nel 2012 con il Gruppo formato da Giuseppe Cotroneo, Mario Lanzione e Antoni Salzano con mostre in gallerie e musei in Italia (Città di Castello, Bari, Benevento, Salerno, Cosenza, Busto Arsizio, Mantova, Perugia) e in Spagna. Grazie a questa intensa attività, il G.A.T., si è affermato a livello internazionale e molte sono state le adesioni di critici, storici dell’arte e artisti ispirati alla tecnica e ai valori espressi dall’Astrattismo Totale. Negli ultimi anni, sono entrati a far parte del Movimento Internazionale per l’Astrattismo Totale gli artisti: Giulio Calandro (Benevento) - Gelsomina De Maio (Sorrento – Napoli) - Giuseppe De Michele (Aversa – Caserta) - Antonio Izzo (Torre del Greco – Napoli) - Fabio Mariacci (Città di Castello – Perugia) - Salvatore Oppido (Napoli) - Gustavo Pozzo (Napoli) e Myriam Risola (Bari). Un Gruppo di artisti che, dopo aver esposto al Museo del Calzado di Elda (Spagna), il primo aprile inugurerà la mostra “Astrattismo Totale 2012/2022” alla Civica Pinacoteca di arte Contemporanea di Vitulano (BN). Come precisato in passato, l’idea di coniugare l’Astrattismo geometrico con l’Informale è nata già nel 1975 con le carte veline di Mario Lanzione. Sarebbe, in effetti, l’intento di “fondere” il linguaggio artistico determinato dalla razionalità con quello materico e irrazionale. Un binomio, insomma, che è alla radice del genere umano e della sua essenza: L’istinto e la ragione o, per entrare più nello specifico, la realtà oggettiva con l’esigenza spirituale dell’uomo. L’Astrattismo Totale è un linguaggio aniconico, non come rifiuto del figurativo ma come metodo espressivo per far riflettere sull’esistenza di un mondo interiore che indaga sui valori dell’esistenza, oltre i confini scontati e conosciuti del reale. Questi sono i caratteri fondanti del Movimento Astrattismo Totale che ha già in programma altri eventi a Benevento, in Italia e in altre città dell’Europa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 01/04/2023, 11:37