Focus sulla personale “Codici” del maestro Fernando Pisacane

8 Dicembre 2022 Redazione A&S 1128

NELLA FOTO: FOCUS SULLA PERSONALE CODICI DEL MAESTRO FERNANDO PISACANE.

“Codici”, questo è il significativo titolo scelto per la nuova personale a Napoli dello scultore e pittore Fernando Pisacane.

Con la direzione artistica di Roberto Sanchez, la mostra pittorica e scultorea di Fernando Pisacane si inaugura il 9 Dicembre dalle ore 18:00 presso il Museo Minimo di Napoli e sarà visitabile fino al 30 Dicembre 2022. La personale di Pisacane è composta da quattro opere principali: un'opera-manifesto di due metri di altezza per quattro metri di larghezza (realizzato con matite grasse e pastelli ad olio su foglio) e tre sculture realizzate con lamiere arrotolate (a mo' di pergamene), annodate ed incerate su tavole antiche appositamente preparate.

Come afferma lo stesso Fernando Pisacane: C'è un elemento che accomuna le opere proposte in questa mia nuova personale, il rotolo o anche "codice". Questa mostra è stata ispirata da alcune miei letture dei testi di Zecharia Sitchin, studioso statunitense autore di molti libri sulla cosiddetta archeologia misteriosa e la rilettura dei testi sumeri. Le antiche conoscenze raccontano che l'uomo possedeva un innato collegamento con il mondo astrale. E questo gli permetteva di avere una visione più vicina alla verità assoluta.

Le opere di Fernando Pisacane – afferma il critico Giovanni Cardone nel suo testo di accompagnamento – sono costruite sull'inquieto equilibrio tra Luce e Tenebra, Ordine e Caos, Forma e Materia informe, ebbene in tutti questi casi non è possibile non pensare a risvolti di tipo cosmogonico. [...] Così colori e materiali che scompongono e ricompongono il piano narrativo appaiono come una vera e propria raffigurazione delle linee di forza e dei campi di energia che si sprigionano nel corso di questi eventi di autentica ontogenesi.

Particolarmente interessante la spiegazione conclusiva che ci rilascia il maestro Pisacane: Lo scopo di questa mia personale è quello di rompere il "muro" della conoscenza per andare "oltre" espandendo i nostri sensi e metterci in contatto con la nostra parte più "sottile", più sensibile. In questa nostra società siamo tutti informati ma privi di conoscenza, la mia vuole essere dunque una mostra dall'alto valore simbolico per incoraggiare a guardare verso l'alto, verso il cielo.

La mostra “Codici” si avvale anche di una parte cartacea, realizzata con gli scatti fotografici di Marco Menduni ed il progetto grafico di Francesco Fricchione, durante la personale infatti saranno distribuite cinque cartoline 20x30 che riassumono la filosofia della personale ed un foglio informativo con il testo critico a firma di Giovanni Cardone. La mostra sarà aperta il Lunedì ed il Mercoledì dalle ore 15:00 alle ore 19:00; il Martedì, il Giovedì ed il Venerdì dalle ore 9:00 alle 13:00; il Sabato e la Domenica per appuntamento. Per contatti, potete scrivere all'indirizzo di posta elettronica museominimo@virgilio.it o telefonare al numero (+39) 340 255 89 90.

Ivan Guidone

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 08/12/2022, 14:01