"Licantropa", l'esibizione coreutica-concettuale dell'artista Slobodanka Ciric, lascia la sua "orma" a Napoli

27 Giugno 2020 ivan guidone362

Nella foto l'artista Ciric nei panni della divinità Zafuantus.

Lo scorso 26 Giugno 2020, alle 10:00, Piazza Municipio a Napoli è stata ricolorata per un giorno dalla brava artista Slobodanka Ciric con una significativa performance simbolico-rituale dal titolo "Licantropa". Muovendosi sinuosamente tra le installazione dell'artista cinese Ruowang, la performer serba ha incarnato per l'occasione la divinità zoomorfa Zafuantus, raffigurata con fattezze di donna lupo e creduta dagli adepti generatrice del mondo.

Alcuni momenti dell''esibizione di Slobodanka Ciric.

La performance di Slobodanka Ciric ha visto i lupi in ferro legati tra loro con degli spessi nastri colorati al fine di simboleggiare un immaginario arcobaleno apparso dopo la recente tempesta epocale del COVID-19. Un arcobaleno tenuto a mo' di redini dalla dea lupa Zafuantus – impersonata dalla Ciric – per guidare simbolicamente il destino dei suoi figli-lupi verso un domani più radioso e sereno attraverso quest'esibizione coreutica "pacificatrice" tra Uomo e Natura.

Alcuni momenti dell''esibizione di Slobodanka Ciric.

Sin dall'antichità, infatti, il lupo è sempre stato una figura duale: considerato dal un lato come bestia distruttrice e dall'altro come apportatore di luce. Il culto del lupo è presente anche nel popolo irpino, di origine sannita, che ricevette questo nome proprio dal lupo – in sannita ‘hirpos’ – che fece da guida alla loro migrazione.

La giornata particolarmente soleggiata, il costume con gli inserti in pelliccia ed il pesante body-painting non hanno però fermato la performer Ciric che – visibilmente provata – ha così dichiarato ai nostri 'microfoni': Sono esausta, ma è stato stupendo potermi esibire all'aperto sotto gli occhi dei tanti passanti. Spero che la mia Licantropa possa fungere da volta pagina per questi giorni così incerti.

Ivan Guidone

© RIPRODUZIONE RISERVATA