A Procida, la tripersonale “Libere Espressioni d’Arte Visiva” (articolo + foto)

3 Giugno 2023 Redazione A&S 719

NELLA FOTO: A PROCIDA LA TRIPERSONALE LIBERE ESPRESSIONI DARTE VISIVA.

“Libere Espressioni d’Arte Visiva”, questo il titolo della triplice personale che vede esporre a Procida le opere di Leila “Vele” Veneziano, Marilisa Serpico ed Arianna Spizzico presso gli spazi della Tizzano House.

La tripersonale, in mostra dal 2 al 13 Giugno 2023 presso gli spazi della Tizzano House di Procida (zona Marina grande), racconta le emozioni più autentiche - espresse in chiave visiva - di queste tre artiste d'eccezione: Leila "Vele" Veneziano, Marilisa Serpico ed Arianna Spizzico. Tre artiste diverse tra loro, ognuna con un proprio singolare percorso pittorico e scultoreo, ma unite tutte dalla stessa passione per le arti visive. Una passione che ha incrociato i loro destini artistici, confluiti in questa triplice esposizione personale.

All'inaugurazione della mostra, svoltasi lo scorso 2 Giugno 2023 alle ore 18:30, erano presenti tra i numerosi visitatori anche i seguenti ospiti: il pittore-scultore toscano Carlo “Picchio” Ciucchi, la pittrice campana Maria Pia Daidone ed il critico d'arte Maurizio Vitiello, sociologo ed osservatore del contemporaneo noto sul territorio nazionale. La mostra "Libere Espressioni d'Arte Visiva" è aperta al pubblico tutti i giorni (inclusa la Domenica), dalle ore 10:00 alle 12:00 e dalle ore 17:30 alle 20:00. Le artiste Leila, Marilisa ed Arianna sono senz'altro un "affaire à suivre"...

BREVI NOTE BIOGRAFICHE SULLE ARTISTE

Leila "Vele" Veneziano è una giovanissima artista procidana avvicinatasi da autodidatta alle arti visive, ma che allo stesso tempo mostra un approccio maturo alla pittura, dove riesce a fissare su tela, con intelligenti semplificazioni grafico-pittoriche, le proprie idee ed emozioni.

Marilisa Serpico, pur partendo da studi artistici legati alla Ceramica e alla Maiolica, focalizza la sua attenzione sulla creazione pittorica di paesaggi immaginifici, frutto di numerosi viaggi in terre lontane; le sue tele "teletrasportano" lo spettatore in esotici luoghi da "Le mille e una notte", dove i tipici paesaggi procidani sono ibridati sapientemente dall'artista con ambientazioni dal sapore mediorientale.

Arianna Spizzico, nativa di Bari ma trasferitasi da anni a Procida, proviene da solidi studi artistici; la sua rappresentazione della realtà è filtrata da una singolare visione in bilico tra il surreale ed il simbolico; numerose sono le esposizioni collettive e personali alla quale ha preso parte; cruciale è nella sua poetica pittorica la sua fascinazione per i Miti e le tradizioni storico-popolari.

(crediti fotografici: Maurizio Vitiello e Arianna Spizzico)

Ivan Guidone

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 04/06/2023, 09:48