La collettiva “Quartetto d’Arte” sbarca al Museo Michetti di Francavilla al Mare

28 Febbraio 2023 Redazione A&S 803

NELLA FOTO: LA COLLETTIVA QUARTETTO DARTE SBARCA AL MUSEO MICHETTI DI FRANCAVILLA AL MARE.

Dopo il grande successo di pubblico a L’Aquila e Avezzano, la collettiva “Quartetto d’Arte”, sbarca al Museo Michetti di Francavilla al Mare in una veste completamente rinnovata.

Gli artisti Franco Sinisi, Giorgia Evangelista, Anna Seccia, Giovanni Iovacchini saranno i veri protagonisti di un’esposizione – aperta dal 3 al 19 Marzo 2023 nella patria elettiva del celebre pittore abruzzese – tutta dedicata all’universo Donna. Ma non solo, al vernissage, programmato per le ore 17:30, saranno presenti due ospiti d’eccezione: il poeta cimiteriale Mauro Petrarca e la performer Alice Zaccardi. Sei curiosi, eccentrici talenti riuniti insieme per dar voce al mondo femminile e alle inquiete, preoccupanti metamorfosi del mondo contemporaneo, ciascuno con intenti ed esiti diversi.

L’aberrazione di ciò che sta accadendo in questi ultimi mesi in Iran, così come in Ucraina – ha osservato Franco Sinisi dimostra ogni giorno di più quanto sia importante per noi artisti usare le armi più potenti che abbiamo a disposizione. Le nostre sono guerriglie di pace, ma certamente di dolore e riprovazione. Le nostre grida non vogliono limitarsi, in realtà, semplicemente a raccontare, ma intendono raggiungere il cuore degli uomini – precisa il maestro lucano – ma soprattutto di tutte quelle donne, oggi più che mai vittime sacrificali di una sconcertante era apocalittica, sul crinale di un abisso senza più colore”.

La mostra, è promossa ed organizzata dagli Stati Generali delle donne e dall’Associazione Kairos, sarà curata dal docente di Storia dell’arte e filmologo Erminio Cavalli e vedrà gli interventi del Sindaco di Francavilla al Mare Luisa Russo, dell’assessore alla cultura Cristina Rapino, del Presidente del Consiglio Comunale Francesca Buttari, del dottor Valerio Cavallucci e di Pina Rosato Vice Presidente degli Stati Generali delle donne Hub.

Non proponiamo ideologismi, né tracce di sterile femminismo – spiega Giorgia Evangelistasemmai questa nostra esperienza è frutto di un’unione nel segno di un’empatica visione comune: raccontare la Donna nella sua essenza spirituale, scevra da strumentali apparenze; solo chi vorrà conoscerLa dal vero – conclude l’artista – dovrà semplicemente venirci a trovare, chiudere gli occhi sull’immanente e riaprirli dentro i nostri. E con un cuore finalmente nuovo... decidere una volta per tutte di incontrarLa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 28/02/2023, 16:13