Mario Stefano: una ricerca iconografica tra tradizione ed innovazione pittorica

14 Febbraio 2023 Redazione A&S 2515

NELLA FOTO: MARIO STEFANO UNA RICERCA ICONOGRAFICA TRA TRADIZIONE ED INNOVAZIONE PITTORICA.

La ricerca pittorica dell'artista Mario Stefano si caratterizza per la sua intransigente capacità di indagine e abilità nel muoversi agilmente nell'alternanza di approcci tradizionali e sperimentali verso l'arte figurativa.

Nato a Napoli nel 1983, l'artista Mario Stefano coltiva la sua vocazione pittorica da autodidatta fino alla maggiore età, quando decide di rispolverare dei vecchi lavori e sperimentare ogni tipo di tecnica pittorica e medium. Nel 2020 allestisce il suo primo atelier a Caserta, dando il via ad una cospicua produzione artistica che lo porta nel 2021 ad essere notato da alcuni esperti del settore ed iniziare così la sua carriera da artista professionista.

Coerente con un serio percorso di ricerca iconografica, ha proposto e identificato concetti e soluzioni che denotano profondità e introspezione. L'arte di Mario Stefano è caratterizzata da un crossover linguistico che si muove su più livelli. Le diverse tipologie di intervento pittorico analizzano in modo critico i molteplici sistemi di rappresentazione e di informazione della società contemporanea.

Le opere di Mario Stefano accolgono diversi elementi stilistici i quali, organizzati a piacimento in una perfetta combinazione compositiva, sono capaci di comunicare il personale punto di vista dell’artista, coinvolgendo e scuotendo gli stati d’animo più profondi dei suoi fruitori. In questa sua ultima serie di lavori, in particolare, egli sperimenta nuove dinamiche utilizzando contaminazioni non praticate in precedenti linguaggi artistici. Alla base di ogni opera, l'artista Mario Stefano applica il suo eccezionale talento, attraverso l’uso della tecnica pittorica: egli parte dall’elaborazione di un’informazione fino alla fusione stilistica dei suoi saperi concettuali.

Si tratta di suggestivi incastri di elementi con evidenti richiami all'arte classica, che si definiscono in profili e figure simboliche tratte, ad esempio, dalla Guernica di Picasso, dalle iconografie di matrice Pop fino a scandagliare elementi relativi allo stile cartoon ispirati alla grafica dei fumetti.

Questa instancabile ricerca di nuovi canali espressivi nasce sotto l'impulso vitale del rinnovamento, inteso come coronamento di una sperimentazione che attraversa e supera la modalità dell’ortografia artistica tradizionale. In questo modo, l'artista Mario Stefano orienta la sua pittura verso temi che si contrappongono e allo stesso tempo si completano grazie ad una combinazione tra passato e presente, in osmosi tra loro come in un collage pittorico.

La sottile linea che intercorre tra le sue composizioni traccia un solco verso un’esperienza dalla forte resa comunicativa. Il risultato è una pittura costantemente aperta a soluzioni che si proiettano nel futuro con un approccio artistico caratterizzato sempre da un dissidio armonico, tra tradizione e innovazione. Un racconto affascinante, quello dell'artista Mario Stefano, dal quale affiorano elementi dissonanti che si armonizzano nel rigore della ricerca artistica e del metodo per sublimarla.

Alcune opere dell'artista Mario Stefano fanno parte della collezione privata di noti personaggi della televisione e dello spettacolo, tra cui: Ezio Gregio, Claudia Gerini, Remo Girone, Mariagrazia Cucinotta, Albano Carrisi, Denny Mendez e tanti altri. Per conoscere meglio la sua produzione artistica, potete visitare i suoi profili Facebook o Instagram.

Giuseppina Irene Groccia

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimo aggiornamento: 11/03/2023, 06:15